#09 | Notiziario: anima tripartita e corpo-anima


Ciao Monadi!

Come state?

L’isolamento più o meno forzato vi ha portato anche qualcosa di buono?

Spero abbiate avuto modo di esercitarvi nella pratica dei 7 Riti e soprattutto di approfondire qualche argomento di natura spirituale.

Nel qual caso la terminologia usata in questo articolo non vi fosse sufficientemente chiara, v’invito a contattarmi myalurgo@gmail.com o a leggere gli articoli precedenti, in quanto ho strutturato questo Blog partendo dal’ABC e in maniera sequenziale, proprio per agevolare il ragionamento e la lettura progressiva.

Oggi vorrei aprire il discorso sul tema ANIMA. 

Vi risulta di avere tre anime?

 

• Anima Cosciente:

si manifesta aumentando la coscienza dello Spirito Divinodel quale è nutrimento; cresce tramite il retto agire e l’esperienza. L’Anima Cosciente è estratta dal corpo fisico, motivo per il quale nel qui e ora occorre lavorare sulla presenza e sulla consapevolezza.

• Anima Intellettiva:

si manifesta aumentando il potere dello Spirito Vitaledel quale è nutrimento; cresce grazie ai pensieri elevati e all’esercizio della memoria correlando le esperienze passate con le presenti e i sentimenti da queste generati; costituisce pure un mediatore tra gli altri due aspetti dell’Anima. L’Anima Intellettiva è estratta dal corpo vitale.

• Anima Emozionale:

si manifesta aumentando l’efficacia dello Spirito Umano (Corpo Causale o mente astratta), del quale è nutrimento; cresce per i buoni sentimenti ed emozioni generate dalle azioni. L’Anima Emozionale è estratta dal corpo del desiderio o astrale.

 

Vi ripropongo nuovamente lo schema della nostra costituzione fisica e metafisica, ricordandovi che come è in alto, così è in basso.

Proprio questa relazione, tra la parte più elevata di noi e l’ultima “propaggine” – il corpo fisico – può aiutarvi a comprendere, che non siamo mai troppo distanti dalla divinità in noi…

 

 

Il primo veicolo più spirituale – Spirito Divino – emana da se stesso il veicolo più denso, il corpo fisico.

Il secondo veicolo più spirituale – Spirito Vitale – emana da se stesso il corpo eterico.

Il terzo veicolo più spirituale – Spirito Umano – emana da se stesso il corpo del desiderio o astrale.

 

L’importanza del “fare anima” nasce dall’esigenza di alimentare, nutrire la natura spirituale in noi.

 

L’anima è un prodotto della respirazione: dalla prima inspirazione del neonato all’ultima espirazione del moribondo ogni istante è registrato e disponibile per la revisione post-mortem (film della vita trascorsa – notiziario 8) nell’atomo-seme del cuore, ventricolo sinistro. Parleremo degli atomi-seme nel prossimo notiziario.

Le azioni buone o cattive sono incise mediante la funzione respiratoria nel momento stesso in cui accadono.

L’esperienza di vita è un fare anima, ossia produrre quintessenza virtuosa per nutrire in noi l’evolvente Triplice Spirito o Ego.

L’unione del triplice corpo con il Triplice Spirito è il processo evolutivo in atto per tutti. La durata dipende da noi e il metodo anche: i puri di cuore vedranno Dio, gli altri necessitano di applicarsi con la concentrazione, l’osservazione, il discernimento, la meditazione, la contemplazione e infine l’adorazione, quale punto di svolta per innalzarsi.

A seguire lo schema del nostro pellegrinaggio.

 

Vi ricordo che l’umanità si trova nel Periodo della terra, globo D e sta evolvendo-ascendendo, questo significa che la maggior parte di noi sta coscientemente o meno “lavorando spiritualmente”, per costruire il veicolo che consentirà il futuro accesso all’eterica regione del globo E; tale veicolo è chiamato Corpo-Anima o corpo di luce o sôma psychikón, come lo chiamò l’Apostolo Paolo.

 

L’Anima Cosciente sarà assorbita dallo Spirito Divino nella Settima Rivoluzione del Periodo di Giove.

L’Anima Intellettiva sarà assorbita dallo Spirito Vitale nella Sesta Rivoluzione del Periodo di Venere.

L’Anima Emotiva sarà assorbita dallo Spirito Umano nella Quinta Rivoluzione del Periodo di Vulcano.

 

La triplice anima – cosciente, intellettiva ed emozionale – non va confusa con il Corpo-Anima.

Il Corpo-Anima è uno dei veicoli o corpi dello Spirito. È composto dei due eteri superiori del corpo vitale, cioè dell’etere luminoso e dell’etere riflettore. Il corpo-anima si costruisce per mezzo di una vita di amore e di servizio a favore del prossimo. Tale condotta di vita non solo attrae e purifica una parte degli eteri superiori, ma col tempo ottiene anche come effetto una divisione fra questi e quelli inferiori.

Operata questa divisione, il corpo-anima ottiene la facoltà di separarsi dal corpo denso per poter essere usato dall’anima. Il lavoro a favore dell’umanità costruisce il corpo-anima, mentre una vita leggera e sensuale ne impedisce lo sviluppo, producendo invece l’effetto di rinforzare i due eteri inferiori a scapito di quelli superiori, che rimangono esclusi. 

Quando il corpo-anima è costruito, la persona che lo possiede è capace di lasciare a volontà il proprio corpo fisico e, dopo aver ricevuto le dovute istruzioni, può attraversare lo spazio da un luogo ad un altro con la più assoluta libertà.

In conclusione, vi abbraccio virtuosamente e vi lascio con un’immagine creata anni fa: 

 

Mya Lurgo, Free Tree. Albero della vita cosciente e coscienziosa. Mixed media su tela, proiezione digital art, 2012.

Mya Lurgo, Free Tree. Albero della vita cosciente e coscienziosa. Mixed media su tela, proiezione digital art, 2012.

 

Free Tree. Albero della vita cosciente e coscienziosa, perché mi fu da stimolo quando approfondivo la tematica del fare anima coscientemente.

A presto e… per qualsiasi ulteriore curiosità sono qui per voi.

🔥 Per chi volesse esercitarsi con la presenza attiva – consapevolezza di sé – consiglio di respirare nel mantra SO_HAM camminando, prima di addormentarsi o in meditazione

🔥 Per chi volesse esercitarsi con la concentrazione consiglio di dipingere o disegnare mantenendo un solo pensiero in testa. Intento creAttivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *